Ecco postata la mia prima canzone poly-friendly! E non è un caso che io abbia scelto questa, dato il periodo che sto vivendo attualmente. 
Mi sento esattamente nella condizione che la brava Alanis descrive: quella di una relazione dove non ci sono certezze, né servono particolarmente... quando si parte dalla convinzione che ci si ama. Il rapporto che lei descrive, infatti, si basa su un affetto gratuito e disinteressato, dato senza aspettarsi nulla in cambio. Anzi: qui si ringrazia per il privilegio di aver potuto donare amore, e basta. C'è la promessa di sostenere l'altra persona qualsiasi cosa faccia, e qualsiasi strada scelga, anche a costo di perderla. E questo è ciò che io ho sempre promesso ai miei partner. 
Oggi, come già in passato è accaduto, mi trovo a sperimentare "in concreto" questo sostegno totale e assoluto nei confronti della persona amata. In passato è stata un'esigenza tra me e Dami; ora invece è con Fede che stiamo cercando di ri-definire spazi, tempi e modi per la nostra relazione. La considero una gran bella occasione per evolvere a livello personale, ma anche per rinnovare un rapporto che dura da tanto, ma non si è mai dato per scontato. Di certo però, come ogni cambiamento, può aprire porte nuove e disegnare percorsi inaspettati; e a tratti questo spaventa. Ma così è l'amore: senza onestà, e senza crescita, muore.  And "I will give you encouragement to choose the path that you want if you need it"... Questa è la mia promessa d'amore e la rispetterò, sempre e comunque.
Vi riporto il testo, perché merita davvero.

You Owe Me Nothing In Return
I'll give you countless amounts of outright acceptance if you want it
I will give you encouragement to choose the path that you want if you need it
You can speak of anger and doubts your fears and freak outs and I'll hold it
You can share your so-called shame filled accounts of times in your life and I won't judge it
(and there are no strings attached to it)

You owe me nothing for giving the love that I give
You owe me nothing for caring the way that I have
I give you thanks for receiving it's my privilege
And you owe me nothing in return

You can ask for space for yourself and only yourself and I'll grant it
You can ask for freedom as well or time to travel and you'll have it
You can ask to live by yourself or love someone else and I'll support it
You can ask for anything you want anything at all and I'll understand it
(and there are no strings attached to it)

You owe me nothing for giving the love that I give
You owe me nothing for caring the way that I have
I give you thanks for receiving it's my privilege
And you owe me nothing in return

I bet you're wondering when the next payback shoe will eventually drop
I bet you're wondering when my conditional police will force you to cough up
I bet you wonder how far you have now danced you way back into debt
This is the only kind of love as I understand it that there really is

You can express your deepest of truths even if it means I'll lose you and I'll hear it
You can fall into the abyss on your way to your bliss I'll empathize with
You can say that you have to skip town to chase your passion and I'll hear it
You can even hit rock bottom have a mid-life crisis and I'll hold it
(and there are no strings attached)

You owe me nothing for giving the love that I give
You owe me nothing for caring the way that I have
I give you thanks for receiving it's my privilege
And you owe me nothing in return

 


Comments




Leave a Reply

    what's in here?

    Recensioni e commenti su film, libri, canzoni, e programmi radio e tv che parlano di amore e relazioni.


    Credits

    L'opera qui utilizzata è 
    Quindi? 
    dell'artista e amica

    Ester Grossi.

    Archives

    Maggio 2013


    Categories

    Tutto
    Film
    Musica




A poly education